Filler Labbra: Controindicazioni, Rischi ed Effetti Collaterali

Filler Labbra: Controindicazioni, Rischi ed Effetti Collaterali

Effetti Collaterali e Controindicazioni dei Filler Labbra: Quando Sono Sconsigliati e Come Prevenire Possibili Rischi

I filler labbra sono trattamenti di medicina estetica molto in voga negli ultimi anni, apprezzati in particolare da chi desidera rinfrescare e ringiovanire il proprio aspetto, ma senza ricorrere alla chirurgia estetica. Molte persone, tuttavia, decidono di sottoporsi a questi interventi senza essere ben a conoscenza dei potenziali rischi e delle controindicazioni, nonché delle regolari procedure di esecuzione per un risultato ottimale: se non usato con le giuste dosi e tecniche, il filler labbra può portare ad effetti indesiderati. In questo articolo scopriremo cosa sono i filler labbra, le controindicazioni e gli effetti collaterali a cui si può andare incontro se si decide di sottoporsi a questo intervento di medicina estetica, e quali sono invece le modalità corrette di intervento.

filler controindicazioni

Cosa Sono i Filler Labbra?

I filler labbra sono dei trattamenti estetici volti ad aumentare il volume delle labbra, a modellarne i contorni e a riempire le rughe periorali e del codice a barre. I filler, in generale, sono delle micro iniezioni di sostanze riempitive, solitamente a base di acido ialuronico, che iniettate nel derma ne garantiscono l’idratazione ed il ringiovanimento, correggendo gli inestetismi, ripristinando i volumi perduti, come quelli di labbra e zigomi, ed eliminando rughe e linee d’espressione, al fine di ottenere un generale miglioramento estetico. 

Si tratta in genere di filler riassorbibili riempitivi, in grado di correggere gli inestetismi della pelle e di ringiovanire e idratare le labbra. Vengono definiti trattamenti “mini-invasivi” proprio perché consistono in iniezioni localizzate e mirate nei tessuti molli di sostanze che generalmente sono riassorbibili, dunque dagli effetti non permanenti, che non richiedono ricoveri o lunghi tempi di esecuzione, ma vengono effettuate in day-hospital con la possibilità di tornare immediatamente alle proprie attività quotidiane.

Il trattamento filler più richiesto è l’acido ialuronico, una sostanza naturalmente prodotta dal nostro organismo e principale componente del derma, che inizia a diminuire con il passare dell’età causando l’invecchiamento della pelle. Iniettato localmente sotto forma di filler, l’acido ialuronico  permette di idratare i tessuti, tonificare, proteggere le cartilagini e le articolazioni, aumentare i volumi del volto e spianare le rughe.

Generalmente il trattamento filler labbra non presenta particolari rischi, se eseguito in ambiente ambulatorio da personale medico specializzato, secondo le corrette modalità di iniezione. Si tratta di un intervento di medicina estetica pressoché indolore ma molto efficace, che viene concluso in circa mezz’ora e che impiega sostanze, specialmente nei filler a base di acido ialuronico, sempre più tecnologicamente avanzate e sicure, sviluppate a partire da studi farmaceutici avanzati. Possono però verificarsi effetti collaterali ed esserci rischi e controindicazioni, in base alle formulazioni delle sostanze iniettate e alla reazione del corpo alle stesse: ci sono infatti differenti tipi di filler labbra (puoi consultare la sezione dedicata nel nostro shop) con diversi risultati possibili, che però non sempre vengono ben metabolizzati dal corpo e possono interagire con altre patologie esistenti. Per questo è necessario informarsi a dovere e sottoporsi alle visite dermatologiche e mediche richieste prima di eseguire il filler.

 

Tipi di Filler

Esistono diversi tipi di filler, che vengono classificati in base alle sostanze impiegate nella formulazione degli stessi:

  • Filler riassorbibili, o biologici: sono filler formulati con acido ialuronico o collagene, sostanze naturali e naturalmente prodotte dal nostro organismo, che vengono iniettati nel derma e metabolizzati, “riassorbiti” col tempo. Non sono dunque trattamenti permanenti, il loro effetto è temporaneo e scomparirà naturalmente dopo alcuni mesi, ed andrà dunque ripetuto. Sono i filler meno rischiosi e con meno controindicazioni, poiché biocompatibili con il corpo.
  • Filler semipermanenti o semisintetici: sono filler formulati con sostanze sintetiche e sostanze naturali, generalmente impiegati per rughe più profonde ma anche come filler labbra, hanno un effetto molto più duraturo rispetto ai filler riassorbibili, a discapito però di iniettare nel corpo sostanze sintetiche, come idrossiapatite di calcio, acido ialuronico con idrogel acrilito e polimetilmetacrilato in collagene, che aumentano il rischio di reazioni allergiche, ecchimosi e soprattutto rigetti.
  • Filler permanenti o sintetici: sono detti anche filler non riassorbibili, in quanto formulati con sostanze completamente sintetiche come silicone iniettabile o poliacrilimmide, che il corpo non è in grado di riassorbire. L’effetto di questi filler labbra è permanente nel tempo, ma possono causare effetti collaterali e complicanze più serie rispetto ad altri filler.

Esiste una quarta categoria, quella dei cosiddetti filler senza aghi. Si tratta di lozioni e creme a base di acido ialuronico in grado di offrire risultati simili a quelli dei filler iniettabili, ma non ne tratteremo in questa guida.

 

Durata dei Filler

I filler riassorbibili sono i più utilizzati, in particolar modo quelli a base di acido ialuronico, in quanto si tratta di una sostanza che naturalmente è presente nei tessuti del corpo e riduce la possibilità del verificarsi di effetti collaterali. I filler con acido ialuronico sono inoltre non permanenti, in quando pian piano l’acido ialuronico iniettato viene metabolizzato e ‘riassorbito’ dal corpo, e dunque il loro effetto svanisce. Mediamente, un filler labbra può durare dai 3 ai 12 mesi, e successivamente andrà ripetuto. Questo fattore è ciò che spinge molte persone a preferire i filler labbra agli interventi di chirurgia estetica, in quanto reversibile, consente di tornare indietro in caso l’effetto non sia quello desiderato o non sia in linea con il proprio viso. Il fattore riassorbibilità significa anche che i rischi relativi a questo tipo di trattamento di medicina estetica sono considerevolmente ridotti. Questi, però, possono variare in base al tipo di pelle e ad altri fattori.

 

Filler Labbra: Effetti Collaterali, Controindicazioni e Possibili Rischi

I filler labbra sono normalmente considerati interventi semplici, poco invasivi e sicuri. Tuttavia, a seguito di questi trattamenti potrebbero verificarsi determinati effetti collaterali, che dipendono da molti fattori, talvolta imprevedibili. In genere, i filler riassorbibili e semi-permanenti presentano molti meno rischi rispetto ad un filler permanente o sintetico, ma è importante essere a conoscenza di tutte le possibili complicazioni, dell’eventuale interazione con il prodotto scelto, e soprattutto rivolgersi a medici estetici professionisti.

complicanze filler labbra

I Filler Labbra Sono Rischiosi? Diffidare da Filler Fai da Te e Centri non Specializzati

Prima di sottoporsi ad un filler labbra è necessario informarsi a dovere su questo tipo d’intervento. Sebbene si tratti di un trattamento mini-invasivo e di breve durata, il filler alle labbra richiede comunque un’iniezione, ed il risultato è, seppur non permanente, un’alterazione del proprio aspetto apportata da mani esterne.

Proprio per questo motivo chiunque decida di applicare un filler labbra o un filler rughe, deve essere cosciente dei potenziali rischi, delle conseguenze che potrebbero derivarne, o anche solo delle modalità di esecuzione e dei risultati ottenibili. Si sconsiglia fortemente di rivolgersi a centri estetici non specializzati, o a personale non esperto in tecniche di iniezione per l’esecuzione del filler labbra, ma esclusivamente a un medico o chirurgo estetico specializzato in questo tipo di trattamento, che abbia facoltà di preventivamente visitare il paziente e accertarsi della fattibilità del trattamento, valutare possibili controindicazioni ed informare il paziente circa le stesse, nonché di valutare la distribuzione del prodotto per un effetto naturale sui volumi del volto e le simmetrie del paziente. Il medico estetico dovrebbe:

  • Identificare le componenti del filler
  • Comunicare al paziente eventuali precauzioni
  • Effettuare un check dermatologico e un test intradermico
  • Rispettare le norme cliniche
  • Effettuare l’intervento in maniera conservativa, ed eventualmente iniettare più prodotto se necessario
  • Informare il paziente dei risultati possibili onde evitare delusioni
  • Effettuare un controllo a due settimane dall’iniezione

Anche in questi casi si parla di ‘consenso informato’, ovvero il paziente deve sottoporsi al filler labbra solo una volta a conoscenza degli effetti e dei possibili rischi e complicanze. È pertanto importante far riferimento ad un medico abilitato, specializzato in tecniche di iniezione (come la tecnica russa): esistono diversi centri estetici ma anche esercizi abusivi della professione che offrono il trattamento di filler labbra, spesso a costi ridotti rispetto a quelli canonici, ed utilizzano magari prodotti scadenti o non certificati: purtroppo molto spesso sono proprio gli interventi effettuati da questi non-professionisti a rivelare complicazioni, irregolarità e risultati sgradevoli, o anche dannosi.

È altresì fortemente sconsigliato tentare l’iniezione filler labbra in autonomia. Spesso si sente parlare di “filler fai-da-te”, ma questa categoria di prodotti non fa riferimento alle iniezioni volumizzanti, ma a trattamenti cosmetici volumizzanti labbra come rossetti rimpolpanti o maschere e patches con acido ialuronico, i cui effetti sono molto più lievi e meno duraturi rispetto a quelli di un vero e proprio filler iniettabile all’acido ialuronico.

risultati filler labbra

Controindicazioni dei Filler Labbra

Le controindicazioni relative all’intervento filler labbra dipendono prevalentemente dalla presenza di pre-esistenti malattie sistemiche della pelle, o infezioni e infiammazioni cutanee. Le controindicazioni relative all’iniezione in sé sono minime, in quanto l’acido ialuronico è una sostanza già naturalmente presente all’interno dei tessuti, sebbene sia sconsigliato sottoporsi al filler labbra in gravidanza, durante l’allattamento e in presenza di malattie autoimmuni.

In particolare, si possono verificare controindicazioni al filler labbra nei seguenti stati:

  • Gravidanza
  • Allattamento
  • Herpes ed altre Infiammazioni attuali
  • Malattie dermatologiche autoimmunitarie
  • Problemi di coagulazione del sangue
  • Collagenopatie
  • Terapie in atto
  • Tendenza a sviluppare cicatrici e cheloidi
  • Presenza di altri filler
  • Allergia ad altre iniezioni o riempitivi
  • Diabete
  • Ipersensibilità al prodotto o all’anestetico
  • Malattie sistemiche della cute

Gravidanza e allattamento sono spesso tra gli stati in cui si prevedono controindicazioni poiché non si è a conoscenza degli effetti collaterali che tale intervento potrebbe avere sul feto, mentre altre terapie in atto potrebbero rallentare i processi di riparazione.

La presenza di filler eseguiti in precedenza, così come la presenza di irritazioni o infiammazioni come l’herpes, sono inoltre possibili stati favorevoli al verificarsi di effetti collaterali e complicazioni post-filler labbra.

Per questo motivo è importante informare pregressivamente il proprio medico o il chirurgo estetico, di modo da valutare se sia il caso di procedere con l’intervento, di effettuare una cura (come nel caso dell’herpes) prima di eseguire il filler, ed in generale di valutare l’invecchiamento dei tessuti ed il tipo di pelle, così da individuare il tipo di prodotto adeguato ad essere iniettato nelle labbra.

Il medico estetico ha infatti l’obbligo di eseguire una visita valutativa, precedente all’intervento per l’iniezione del filler, un check up della pelle volto ad individuare l’intervento adeguato per correggere l’inestetismo in modo da migliorare l’aspetto ma anche la salute della pelle. Il check up consisterà in una misurazione dermica, nel capire il tipo d pelle e nel gestirla nel modo corretto.

effetti collaterali filler

Filler Acido Ialuronico Labbra: Effetti Collaterali e Complicanze

Sebbene i filler labbra siano interventi pressoché privi di complicanze, possono spesso verificarsi piccoli effetti collaterali come gonfiore, lividi o ematomi. In genere, questo tipo di problematiche svanisce naturalmente dopo pochi giorni. I filler riassorbibili e semipermanenti provocano effetti collaterali meno seri rispetto ai filler permanenti.

L’iniezione da filler alle labbra potrebbe provocare:

  • Dolore e fastidio: sia durante che dopo l’iniezione, in particolare in un’area sensibile come le labbra;   
  • Gonfiore e arrossamento a livello di mucosa labiale: effetti che tendono a scomparire dopo alcuni giorni;
  • Ecchimosi ed ematomi: comparsa di piccoli lividi nei punti in cui è stata effettuata l’iniezione con ago che possono essere alleviati con l’applicazione di una crema a base di vitamina K;
  • Indolenzimento: molto raro, tende a verificarsi in alcuni casi ma a risolversi autonomamente;
  • Eritema: potrebbe verificarsi subito dopo l’iniezione;
  • Comparsa di nuovi herpes: nei soggetti in cui sono comuni le infezioni da herpes, potrebbero ricomparire;
  • Iperpigmentazione: comparsa di un’area più scura nel punto in cui si è effettuata l’iniezione;
  • Formazione di noduli: spesso si parla di ‘palline’ relative al filler labbra, che si verificano quando il filler viene iniettato troppo in superficie. Si riducono massaggiando la zona, in casi più gravi vengono rimossi chirurgicamente.

In questi casi abbiamo parlato di effetti collaterali comuni, che nella maggior parte delle volte si risolvono autonomamente e non conducono a complicanze gravi o nel lungo termine. Molti infatti si chiedono quanto dura il gonfiore dopo il filler labbra: dovrebbe sparire naturalmente dopo 2-3 giorni, ed è il più comune effetto collaterale, normale per questo intervento. A questi effetti collaterali comuni, però, si aggiungono rischi più gravi che possono compromettere la salute in maniera più seria:

  • Infezioni: specialmente quando si utilizzano filler permanenti e semipermanenti, ma non è da escludere il verificarsi di infezioni anche utilizzando filler biologici;
  • Necrosi tissutale: generalmente nell’area localizzata a causa dell’iniezione del filler potrebbe verificarsi la morte del tessuto, dovuta alla compressione o alterazione dei vasi sanguigni.
  • Necrosi superficiale: dovuta alla congestione dei vasi
  • Ascessi: si verificano più spesso con l’iniezione di filler permanenti e devono essere trattati con antibiotici che favoriscono il drenaggio del pus;
  • Fibrosi: ovvero l’eccessiva formazione di tessuto connettivo in masse e rigonfiamenti nella zona localizzata.
  • Granulomi: formazione di lesioni dovute ad un’infiammazione cronica causata dall’iniezione da filler e spesso dalla presenza di infezioni pregresse;
  • Problemi alle terminazioni nervose: in particolare fenomeni di compressione, dovuti alla massa del filler che va appunto a comprimere le terminazioni nervose e causare una perdita di sensibilità.

Molti di questi effetti sono specialmente relativi ai filler permanenti, che per questo vengono sconsigliati da molti medici, in quanto le complicazioni e gli effetti non sono sempre risolvibili con farmaci o interventi chirurgici, e potrebbero pertanto lasciare segni permanenti o danni estetici, ma anche compromettere gravemente la salute.

 

Reazione Allergica al Filler Labbra

Tra gli effetti collaterali dell’intervento filler alle labbra sono senz’altro da menzionare le reazioni allergiche. Bisogna infatti ricordare che si sta inserendo un corpo estraneo nell’organismo, e che le reazioni ad esso potrebbero essere imprevedibili.

Reazioni allergiche all’acido ialuronico, essendo un componente già presente nei tessuti del corpo, sono più rare, ma non per questo impossibili. Per questo è bene che il medico verifichi la reazione dell’interazione del corpo con tali sostanze con dei test intradermici una puntura di valutazione preliminare su un’area molto mirata (generalmente l’avambraccio) prima di procedere con il filler labbra.

Le reazioni allergiche al filler labbra possono manifestarsi con arrossamento, prurito, fastidio, eritema, orticaria, infiammazione, irritazione, ma anche con degli ascessi.        

 

Come si Esegue un Filler nel Modo Corretto?

L’esecuzione ottimale del filler labbra dovrebbe prevedere un intervento di circa 20-30 minuti con tecnica di infiltrazione in regime ambulatoriale da parte di un medico o chirurgo estetico autorizzato. Non è previsto ricovero, ma il totale del trattamento durerà circa due ore.

Prima del trattamento il medico applica una pomata anestetica, sebbene molte formulazioni moderne di acido ialuronico hanno una componente di lidocaina, un anestetico locale che riduce la sensazione di fastidio provocata dalla puntura. Puoi consultare la sezione di filler labbra in vendita su Santafarma per scoprire le differenze tra le varie formulazioni.

Il filler labbra viene iniettato nelle zone in cui si vuole dare volume e idratazione, in circa 3-5 punture, fino a che non si sarà raggiunto il desiderato effetto. Il medico massaggia la zona trattata per favorire la distribuzione uniforme del prodotto prima di proseguire con l’iniezione successiva.

rischi dei filler

Post Trattamento Filler Labbra e Cosa non Fare Dopo

Per scongiurare il verificarsi di effetti collaterali e complicazioni è importante, a seguito dell’intervento filler labbra, seguire alcune accortezze che aiuteranno a prevenire rossori ed ematomi, nonché a contribuire ad una durata più longeva dei risultati.

Dopo l’iniezione alle labbra, il medico applicherà alla zona interessata una crema antibiotica per prevenire rossore, infiammazioni e gonfiore. A tal fine si può anche applicare del ghiaccio sulla zona trattata, immediatamente dopo l’iniezione.

Si consiglia di evitare di fumare o di assumere alcolici e bevande e cibi troppo caldi, di modo da non incoraggiare eventuali processi infiammatori, e di evitare attività fisica, in modo da evitare un flusso di sangue verso il volto. È inoltre preferibile evitare sia l’esposizione al sole dopo il filler che attività al freddo, ed evitare di assumere antinfiammatori se non prescritti dal medico.

Le precauzioni per scongiurare complicazioni dovute a controindicazioni dei filler labbra sono dunque:

  • Evitare di assumere farmaci antinfiammatori
  • Evitare fumo ed alcool
  • Non applicare il trucco per una giornata
  • Evitare esposizione al sole e al freddo
  • Non toccare le zone trattate
  • Non consumare cibi o bevande caldi
  • Non fare attività fisica

 

Quali Sono i Filler Approvati?

Il prodotto utilizzato è uno dei fattori principali per la buona riuscita del filler. Bisogna dunque accertarsi che il proprio medico impieghi un filler sottocutaneo approvato dalla Food and Drug Administration (FDA), come i filler Restylane, Filorga, Radiesse e Sculptra e diffidare dalle versioni non approvate di cui non si conoscono gli effetti sul lungo termine. Visita la sezione filler in vendita online su Santafarma per una vasta selezione di riempitivi all’acido ialuronico.

 

Articoli Correlati

Scritto da Santafarma